News del 10 settembre 2018


"CRITERI FABBRICATI RURALI" PER LA VALUTAZIONE DI INCIDENZA

 
La Commissione VIA VI VAS, nella seduta del 10 luglio 2018, ha confermato i criteri da utilizzarsi ai fini del riconoscimento della ruralità degli immobili già adottati nel 2012 e applicati fino ad oggi senza soluzione di continuità. Tali criteri sono quelli utilizzati ai fini fiscali ai sensi dell’art. 9, comma 3 e ss, del decreto legge 30dicembre 1993, n. 557 convertito, con modificazioni, in legge 26 febbraio 1994, n. 133, testo coordinato con le modifiche introdotte dalla Legge n. 222, 29 novembre 2007, art. 42 bis.
La Commissione ha anche confermato che il mancato riconoscimento della ruralità di un fabbricato non costituisce in sé una condizione preclusiva all’espressione di un parere positivo di valutazione di incidenza. Tuttavia la connotazione rurale del fabbricato costituisce il presupposto indispensabile in certi ambiti per la commisurazione tra interessi economici e sociali con quelli ambientali, come previsto dal terzo considerando della direttiva HABITAT, ovvero considerando che la presente direttiva, il cui scopo principale è promuovere il mantenimento della biodiversità, tenendo conto al tempo stesso delle esigenze economiche, sociali, culturali e regionali, contribuisce all'obiettivo generale di uno sviluppo durevole.